logotype

come si comunica la storia

Attivita'

EVENTO FINALE MASTER QUARTA EDIZIONE 2015-2017

Dipartimento
di Storia Culture Civiltà p.zza S. Giovanni in Monte 2 

VENERDI' 24 MARZO 2017 aula Capitani

ore 14.30-18.30

Gli orientamenti del Master di Comunicazione storica: passato, presente e futuro. Un bilancio critico. Da dove siamo partiti quali percorsi abbiamo intrapreso, cosa sta cambiando nelle discipline legate alla Comunicazione storica

saluti di Francesca Sofia direttrice del Dipartimento di Storia Culture Civiltà

partecipano:

Peppino Ortoleva dialoga con gli studenti sulle prove finali 

SABATO 25 MARZO 2017 aula Grande

ore 9-11 Cerimonia di consegna dei diplomi

Lectio magistralis sulla comunicazione politica di Peppino Ortoleva

Proclamazione degli specialisti in Comunicazione storica

Peppino Ortoleva consegna i diplomi 

 


VISIONI ITALIANE

Ogni anno gli studenti del Master di Comunicazione storica partecipano come giurati a Visioni Italiane, Concorso nazionale per corto e mediometraggi organizzato dalla CINETECA DI BOLOGNA

Il premio Comunicazione storica è stato assegnato a:

- 2017 - "Mexico! Un cinema alla riscossa" di M. Rho

Motivazione:

Per aver ritratto con chiarezza, obiettività e passione un luogo simbolo di Milano, la cui storia di resistenza getta luce sulle dinamiche di esclusione generate dal mercato della grande distribuzione cinematografica. La pluralità di testimonianze dirette e di fonti storiche si intrecciano con un filone narrativo accattivante, rendendo il documentario un valido esempio di comunicazione e documentazione della storia sociale e culturale del nostro Paese.

 

- 2016 - "Il successore" di M. Epifani

Motivazione:

L'intreccio narrativo si sviluppa a partire da una storia personale e si lega a quella del conflitto bosniaco. Se le immagini di repertorio aprono una finestra sul passato, le testimonianze dei protagonisti ci riportano a un presente disseminato di orrori insanabili. Il territorio nasconde le sue mine come le persone nascondono il propio dramma.

 


  

Il master è stato partner del 3° convegno nazionale sull'insegnamento della storia nell'era digitale che tenutosi a Piacenza il 21, 22 e 23 maggio 2015


per maggiori informazioni www.istitutostoricopiacenza.it

 


 

Collana editoriale del master "Comunicazione Storica. La storia vista, ascoltata e raccontata", edizioni Unicopli


Sono usciti i primi due volumi della collana del master:

  • Chiara Ferrari, Politica e protesta in musica. Da Cantacronache a Ivano Fossati
  • Ester Lo Biundo, London calling Italy. La propaganda di Radio Londra nel 1943

Giovedì 12 febbraio 2015, ore 17, Sala refettorio Istituto Parri, via S. Isaia 20 Bologna

Marzio Zanantoni, direttore della casa editrice Unicopli, e Mirco Dondi, direttore del master e della collana,  presenteranno la collana editoriale del master e i primi due volumi. Saranno presenti le autrici Chiara Ferrari e Ester Lo Biundo.

 


EVENTO FINALE MASTER TERZA EDIZIONE 2013-2015

venerdì 6 marzo, ore 14-18,45, Dipartimento di Storia, Culture, Civiltà, Aula Giorgio Prodi, Piazza San Giovanni in Monte 2 Bologna

Il 6 marzo i docenti e gli studenti della terza edizione del master discuteranno de

Gli orientamenti del Master di Comunicazione storica: passato, presente e futuro. Un bilancio critico.

Discussant di eccezione Serge Noiret.


In un confronto collettivo, aperto e informale, si parlerà del punto di partenza del master, dei percorsi intrapresi, di cosa sta cambiando nelle discipline legate alla Comunicazione storica tenendo presente l'idea alla base del master:
"Nella vita e nel lavoro il più e meglio s'impara interagendo con gli altri cooperando e cercando di mandare a effetto quel che apprendiamo" (Tullio De Mauro)

sabato 7 marzo, ore 9,45, Dipartimento di Storia, Culture, Civiltà, Aula Giorgio Prodi, Piazza San Giovanni in Monte 2 Bologna


Il 7 marzo la cerimonia di consegna dei diplomi sarà aperta da una Lectio Magistralis di Serge Noiret.

A seguire la proclamazione degli specialisti in Comunicazione storica e la consegna dei diplomi da parte di Serge Noiret.


Il master aderisce al progetto europeo Performigrations grazie alla collaborazione dei professori Elena Lamberti e Paolo Granata

Progetto europeo Performigrations


(dalla presentazione)

[...] la carta geografica non corrisponde al territorio reale; la gente è il territorio e la gente è in movimento. Le persone formano un territorio complesso, fatto di storie e di esperienze.

Per la stessa ragione, l’Europa è molto più di uno spazio geografico: è uno spazio di storie che valicano i confini geografici. Ogni volta che si muovono all’interno dell’Europa, ogni volta che se ne allontanano, gli europei cambiano il loro paesaggio, quello esteriore così come quello interiore, perché nel muoversi danno forma ai cambiamenti. Allo stesso modo, con l’arrivo di nuovi migranti anche il territorio europeo cambia.

Insieme, le arti performative e le nuove tecnologie della comunicazione e dell’informazione (ICT) possono aiutarci a sviluppare nuovi modi per esprimere la nostra identità e la nostra appartenenza ‘in movimento’, stimolandoci a trovare una mediazione tra diverse tradizioni ed eredità culturali. Partendo da questa idea, Performigrations sviluppa una installazione interattiva e performativa al fine di rendere visibile il territorio in divenire creato dal movimento della gente in Europa e tra l’Europa e il Canada (da sempre terra di emigrazione per vecchi e nuovi europei).

[...]

Sedici istituzioni europee e canadesi di altro profilo hanno dato vita ad un partenariato internazionale al fine di promuovere e implementare questo progetto; lo scopo condiviso è quello di consolidare nuovi modi di leggere e interpretare le storie di vita e promuovere una maggior consapevolezza di ciò che ci accomuna come cittadini, in Europa e in Canada, a dispetto (o forse proprio in ragione) dei cambiamenti culturali.

 

2017  Master in Comunicazione Storica  globbers joomla templates