logotype

come si comunica la storia

Edizione 2009-2011

 

Carmen Francesca Allenza. Laureata a Bologna in Storia Contemporanea, ha svolto una tesi in Storia sociale  dal titolo: “Società e cultura del lavoro nelle società rurali della Sardegna Sud-occidentale nel XX secolo: il caso di Vallermosa. ” Ha lavorato per la società Europroject s.n.c. nell’ambito del progetto “Cultura e Tradizioni “ per la produzione di due pubblicazioni: “Sa Butega De Su Maistu” e “Antichi sapori” presentate presso il Comune di Vallermosa . Attraverso un’attenta analisi del territorio ha predisposto un piano di ricerca con determinazione del campione, elaborando dei questionari e somministrandoli alla popolazione tramite interviste strutturate, al fine di raccogliere testimonianze riguardanti le attività lavorative a Vallermosa nel periodo compreso tra il dopoguerra fino ai giorni nostri, e la cultura culinaria dello stesso luogo. Ha seguito un seminario con il regista Giuseppe Ferrara presso l’ARCI d’Iglesias. Attualmente si dedica allo studio della lingua, delle tradizioni e della storia sociale della Sardegna e collabora come consulente storico alla produzione di un documentario riguardante la riconversione degli antichi mestieri della Sardegna.

 

Isabella Baricchi. Si è laureata in Scienze della Comunicazione a Bologna con una tesi dal titolo “Il mondo di Padania. La costruzione dell’identità fra capi, guerrieri, fattrici e scudieri”. 
Ha collaborato con una radio bolognese come redattrice e conduttrice di notiziari e programmi di intrattenimento. Ha lavorato come addetta stampa e dal 2002 si occupa di organizzazione eventi. Scrive su un portale di informazione.

 

Michele Bentini. Laureato con voto 110/110 in Storia, indirizzo Contemporaneo presso l'Università degli Studi di Bologna con una tesi in Didattica della Storia dal titolo: I genocidi del XX secolo. Dalla storiografia alla didattica.
Ho scritto una recensione del libro "Il secolo dei genocidi" per il sito Clio'92, Associazione di insegnanti e ricercatori sulla didattica della storia. Ho scritto un breve saggio dal titolo "Genocidio e XX secolo. Una proposta di tematizzazione per il '900" per il Bollettino di Clio (Anno XI, n.29 - marzo 2010) della sopra citata associazione.

 

 

 

Ivan Buttignon è dottore di ricerca con una tesi sulle relazioni tra le organizzazioni filo-italiane e il Governo Militare Alleato nella Venezia Giulia amministrata dagli anglo-americani. È autore di una quarantina di articoli scientifici e di dieci monografie, tra cui Prospettiva Berlinguer. Sguardi trasversali sul leader comunista (Safarà, 2014), Trieste segreta 1945-49. Le vicende mai raccontate (Aracne, 2015), e Bandiere rosse e tricolori. Il patriottismo di sinistra nella Venezia Giulia 1945-54 (Luglio, 2017). Si occupa prevalentemente di divulgazione della cultura.

 

 

Sandra Cassanelli. Mi sono laureata con lode in Storia Contemporanea presso l’Università di Bologna nel 2004 con una tesi in Storia dell’amministrazione dello stato italiano. Dal 30 dicembre 1985 lavoro come dipendente di ruolo della pubblica amministrazione, prima presso il Comune di Castel Maggiore, ora presso la Regione Emilia-Romagna. Inizialmente ero occupata nell’Assessorato bilancio-relazioni internazionali, dal maggio 2000 invece svolgo la mia attività presso l’Assessorato alla cultura.

 

 

Marco Chinaglia. Ha conseguito la laurea specialistica (tesi di laurea in Storia della Chiesa dal titolo “La comunità di Gavello tra età moderna e contemporanea (1702 - 2008) attraverso i documenti dell’archivio parrocchiale”) in Storia dell'Europa Contemporanea, presso lo stesso Ateneo.
Cultore di storia e cultura del suo territorio, collabora attivamente da diversi anni con numerosi enti pubblici e privati ed associazioni per la promozione e valorizzazione della storia, della cultura, dell’identità della provincia polesana, Docente presso l’Università Popolare AUSER, è commissario d’esame presso l’Università degli Studi di Ferrara per il corso in Storia Contemporanea del prof. Leonardo Raito.

 

 

 

Elisa Danese . Si è laureata in Storia Contemporanea presso l’Università di Bologna, con una  tesi dal titolo “Sessualità e costume nell’Italia degli anni sessanta. Inchieste cinematografiche e televisive”, dalla quale è stato tratto un saggio pubblicato su www.storiaefuturo.com. Ha conseguito il Diploma di Archivistica, Paleografia e Diplomatica presso l’Archivio di Stato di Modena. 
Attualmente insegna nella scuola primaria.

 

 

 

Liviana Daví. Si é laureata in Scienze della Comunicazione a Bologna. Dal 2002 al 2009 ha vissuto a Berlino e lavorato come filmmaker e docente di workshop video per ragazzi. Con lo studio di produzione Studio Kitsune ha realizzato video musicali e DVD live, rubriche per tv musicali sul web, cortometraggi sperimentali indipendenti e documentazioni per il teatro. Nel 2006 ha iniziato il progetto "B.I.G. in Xberg" che offre workshop video per ragazzi, in cooperazione con diverse istituzioni e centri giovanili berlinesi.

 

 

Elisa Dondi. Sono attualmente iscritta alla Scuola di Archivistica dell'Archivio di Stato di Bologna.Mi sono laureata in "Storia d'Europa" presso l'Università di Bologna con voto 110 e lode nel marzo 2008, da allora ho svolto piccoli lavori di ricerca e correzione testi, interessandomi in modo particolare alla storia contemporanea e alla storia del cristianesimo e della Chiesa.
Ho organizzato viaggi di studio e formazione per giovani. 
Svolgo lezioni private in varie materie a ragazzi delle scuole secondarie.

 

 

 

Rossella Fabbri. Laureata con lode in Storia d'Europa presso l'università di Bologna, ha svolto servizio civile presso l'Arci di Ferrara per il progetto "Le buone pratiche della promozione culturale". Ha partecipato all'organizzazione di eventi culturali della città, tra cui il festival "Internazionale a Ferrara" nelle sue tre edzioni. Ha collaborato alla realizzazione di un documentario sulla comunità di rifugiati politici e richiedenti asilo nella realtà ferrarese. Attualmente lavora presso l'Arci di Ferrara nell'ambito del progetto "Associazionismo e meomoria", cui affianca attività di lezioni private per studenti della scuola secondaria di I grado e collaborazioni occasionali nella biglietteria e bookshop del museo di Casa Romei della città.

 

Chiara Ferrari. Laureata in Lettere moderne con tesi in Storia del Teatro (Università degli Studi di Parma). Per la rivista Hystrio ha curato il dossier “Teatro e tecnologia: nuove drammaturgie ”. Ha condotto un corso di Storia del Teatro Contemporaneo presso la Nuova Accademia di Belle Arti di Milano e ha svolto attività didattica all’Università di Lingue e Comunicazione Iulm di Milano. Giornalista pubblicista, ha lavorato all’Ufficio Stampa del Comune di Piacenza e ha scritto per diverse redazioni. Ideatrice di  un evento collaterale all’edizione 2008 del Festivaletteratura di Mantova, presentato con i Volatori Rapidi, collettivo di scrittori con cui ha pubblicato libri di racconti. Partecipa a diversi laboratori di scrittura creativa e di sceneggiatura (Fare Cinema con Marco Bellocchio), ora sta ultimando il suo primo romanzo. Insegna materie letterarie nella scuola secondaria. Interessi: studia canto gospel.

 

Gianluca Marcon. Laureato al DAMS indirizzo cinema con una tesi in Metodologia delle scienze sociali dal titolo “Il disagio sociale: la teoria sociologica di Giuliano Piazzi e la documentazione sociale di Daniele Segre”.
Lavora come tecnico agli studi televisivi di 7Gold.
Collabora con l’Associazione culturale Caravan Visuale alla realizzazione di laboratori audiovisivi rivolti agli adolescenti, in collaborazione con i gruppi socio-educativi del Quartiere Navile del Comune di Bologna.
Sta lavorando ad un documentario ed un libro sul fenomeno degli Ultras delle squadre di calcio italiane.

 

Giuseppe Peratoni. Mi sono laureato con 110 e lode in Storia d’Europa presso l'Università di Bologna con una tesi in Teorie della Conoscenza Storica, Figure dello sport e costruzione di una mitologia sociale nell’Italia del secondo dopoguerra. Coautore del libro Ciao campione, edizioni Limina e del racconto Sisifo, pubblicato su www.carmillaonline.com. Archivista e organizzatore di incontri per la sezione di Siracusa dell’Associazione Italia Nostra. Insegnante di Italiano come lingua seconda presso l’Handelsoberschule - Lehranstalt für Soziales - Sportoberschule “Claudia von Medici” a Malles (BZ). Docente e Coordinatore del Progetto di Italiano L2 “Per una manciata di libri”, 3ª edizione. Nel gennaio 2010 ho tenuto a Merano la conferenza Berlino e Potsdamer platz, tra luogo e non luogo.

 

Margherita Poletti. Margherita Poletti. Laureata presso l’Università degli studi di Bologna in Scienze Filosofiche curriculum Estetica,  ha svolto una tesi dal titolo: “Fernando Pessoa, autore dalle molteplici identità. Un’interpretazione psicologica degli eteronimi pessoani”. Affianca alla passione per la filosofia quella per la storia. Si occupa di rievocazione e ricostruzione storica, è membro del Consorzio Europeo per le Rievocazioni Storiche (CERS), è assistente alla direzione artistica di eventi organizzati dal consorzio come le Feste Medievali di Monteriggioni (Si) dal 2007 o la Settimana Matildica di Frassinoro (MO) dal 2008 ed è redattrice della rivista Ars Historie. Scrive anche per la rivista View Sposa. E’ appassionata di nuoto, settore nel quale ha conseguito il brevetto di istruttore UISP e di musica operistica.

 

Alice Tonini. 
-Laurea Specialistica in Storia d’Europa presso l’Università di Bologna con votazione 110/110 e lode con tesi in “Storia della esperienze di guerra”, relatrice D.Gagliani, con titolo La Repubblica sociale italiana attraverso i notiziari della Guardia Nazionale Repubblicana. 
-Ho tenunto una lezione al corso Esperienze di guerra nel XX secolo della prof.ssa D. Gagliani nel febbraio 2009.
- Esposizione fotografica presso la galleria Fnac a Verona. Terzo premio al concorso nazionale Maratona Fotografica 2007 organizzato da Fnac.
- Febbraio-maggio 2009 Corso di fotografia digitale presso l’associazione Contatto,via Marsala, Bologna.

 

Martina Sanna. Laureata con voto 110/110 in Storia, indirizzo Contemporaneo presso l'Università degli Studi di Bologna con una tesi in Storia Contemporanea dal titolo “Fertilia. Una borgata sarda con popolazione giuliano-dalmata. 
Collabora con la rivista www.studistorici.com dove ha scritto diversi saggi. 
Ha svolto un tirocinio presso l’Archivio storico Comunale della città di Sassari e in questo periodo sta svolgendo un ulteriore tirocinio presso la Fondazione Lercaro a Bologna. S’interessa particolarmente della vicende che riguardano il problema delle Foibe e in particolare l’Esodo che ne è seguito.
Inoltre è interessata alla didattica in particolare indirizzata alla Scuola Media.

 

Maria Zezza. Si è laureata in Lettere Moderne, indirizzo storico-artistico, con voto 110/110, presso l’Università degli Studi di Bari con una tesi in Didattica della Storia con il Docente Antonio Brusa dal titolo: Les lois mémorielles. Nel 2001, in occasione della rassegna “Art&Maggio 3°Rassegna d’Arte Contemporanea”, ha partecipato e collaborato all’organizzazione della mostra su Ludwig Wittgenstein “Architetto”(1889-1951), presso l’Assessorato alla Cultura e al Turismo per il Mediterraneo Bari, come guida per il pubblico e come autrice di una scheda illustrativa. Ha conseguito l’Attestato ed è stata vincitrice del concorso di stenografia e dattilografia (60 p.m.) presso E.U.S.I. (Ente Unitario del Segretariato Italiano), 47° Edizione Campionati Nazionali Polivalenti 1995, Patrocinio Accademia “G. Aliprandi”, Regione Toscana. Vincitrice di Borsa di Studio partecipando al Seminario organizzato dall’I.T.C.G. “G. Gasparrini” sede del Seminario Permanente Internazionale di Filosofia a Melfi e dall’Istituto Italiano Per Gli studi Filosofici sul tema “Dal Dopoguerra all’Euro”. Ha organizzato Centri Estivi lavorando per diversi anni con bambini. Interessi: la fotografia e la coltiva a livello amatoriale.

2018  Master in Comunicazione Storica  globbers joomla templates